Prevenzione a scuola: protocollo Governo-Miur

ROMA - Ad agosto 2017, in virtù dell’esperienza maturata attraverso i progetti realizzati nelle scuole e tenendo conto dei dati sull'assunzione di droghe e alcol da parte dei giovani adolescenti, la collaborazione già avviata tra il MIUR e la Presidenza del Consiglio dei Ministri (PCM) - Dipartimento delle Politiche Antidroga (DPA) - ha avuto un’accelerazione che ha portato alla firma di un Protocollo d’intesa sottoscritto tra la PCM e il MIUR per rafforzare la collaborazione in materia di prevenzione dell’uso di droghe e alcol in età scolare, attraverso una serie di azioni mirate che coinvolgono studenti, genitori e docenti. Per la realizzazione degli interventi ci sono 3 milioni di euro a disposizione.

Gli ambiti sui quali si vuole intervenire riguardano la sensibilizzazione e la prevenzione da svolgere nelle scuole di ogni ordine e grado attraverso programmi di informazione scientificamente supportati che tengano conto degli attuali dati scientifici e progetti educativi orientati, secondo un approccio globale, ad una sana crescita psico-sociale. In particolare, si intende informare gli studenti sui danni per la salute legati al consumo di alcol e droga, soprattutto in giovane età, e sensibilizzare loro in merito ai rischi derivanti dalla navigazione su siti internet e social network in cui si commercializzano pericolose sostanze psicoattive.

Ai docenti sarà rivolta una formazione mirata, svolta a cura di soggetti qualificati e scientificamente accreditati a livello nazionale. Tale formazione prevede il coinvolgimento di due docenti per ciascuna istituzione scolastica di tutto il territorio nazionale e ha l’obiettivo, in particolare, di far acquisire competenze in materia di tecniche di ascolto e comunicazione, nonché di capacità di lettura dei segnali di difficoltà degli alunni. I genitori saranno coinvolti attraverso campagne di informazione e incontri mirati ad individuare e trattare disturbi comportamentali e possibili criticità connessi a fenomeni di dipendenza.

Per dare concreta attuazione a tale protocollo, in data 18 dicembre 2017, è stato inoltre elaborato e sottoscritto un accordo di collaborazione DPA-MIUR, di durata triennale, attraverso il quale viene definita un’azione rivolta a insegnanti, studenti e genitori, attraverso la realizzazione di piani, programmi educativi e campagne di informazione/comunicazione. Le attività di indirizzo, attuazione e monitoraggio dell’intervento sono state affidate ad un organismo congiunto PCM-MIUR, al quale collaborano esperti del mondo della scuola e altri ambiti.

È stato elaborato un vero e proprio “piano di lavoro” che prevede la programmazione di iniziative da realizzare, per fasi progressive, su tutto il territorio nazionale, nei tre seguenti ambiti:
-prevenzione precoce nelle scuole di ogni ordine e grado attraverso programmi scientificamente sostenuti, supportati anche da dati di neuroscienze ed evidenze statistiche, in grado di valorizzare la piena dimensione educativa e psico-sociale dello studente;
-sensibilizzazione sui rischi per la salute legate al consumo di alcol e droga, in relazione all’uso improprio della rete internet; sensibilizzazione sulla natura delle connessioni tra la domanda e l’offerta di droga e sui legami diretti con le realtà delle organizzazioni criminali, nazionali e internazionali;
- formazione mirata nei confronti di insegnanti a cura di soggetti qualificati e accreditati; informazione e supporto per i genitori attraverso programmi psico-sociali volti a individuare e trattare, nei figli minori, disturbi comportamentali e criticità potenzialmente connessi a fenomeni di dipendenza.

A beneficiare delle attività sono insegnanti, studenti e genitori. Più in particolare, è stato previsto l’avvio di attività formative per circa 16.000 docenti a fronte degli 8.700 istituti scolastici distribuiti su tutto il territorio nazionale. Tali docenti parteciperanno ad un percorso formativo articolato su 16 ore di didattica progettato ad hoc. A livello di distretti scolastici, nel biennio 2018 – 2019, si prevede di realizzare circa 640 edizioni del percorso formativo; sarà sviluppata un'apposita campagna di comunicazione e informazione.


PARTNER
PARTNER ESTERNO
CON IL CONTRIBUTO DI
In riferimento all'Avviso Pubblico "Prevenzione e contrasto al disagio giovanile" - Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale - Dipartimento per le Politiche Antidroga

Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere informato sulle attività del progetto?
Vuoi sapere quando ci saranno gli incontri di formazione?
Vuoi conoscere le iniziative che abbiamo mappato? Iscriviti alla newsletter e ti aggiorneremo.
Promettiamo di non vendere i tuoi dati e di inviarti al massimo una newsletter ogni 30 giorni!

Il presente documento descrive le modalità attraverso le quali Stellaria soc. coop. soc. (di seguito anche “Stellaria”) utilizza i dati personali forniti dagli utenti del sito Internet www.labussolapernavigare.it (di seguito anche il “Sito”).

I dati personali forniti dagli utenti saranno oggetto di trattamento in conformità alle disposizioni di cui al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante il “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) e, in particolare, nel rispetto dei principi di necessità, trasparenza, liceità, correttezza e proporzionalità del trattamento dei dati personali.

Le seguenti informazioni sono rese ai sensi e per gli effetti del disposto di cui all’articolo 13 del Codice Privacy.

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito Internet, della newsletter e dei servizi di proprietà e gestiti da Stellaria, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che li consultano e/o che sono iscritti.

Stellaria tratta tutti i dati personali degli utenti/visitatori dei servizi offerti, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale italiana in materia di privacy e, in particolare del D. Lgs. 196/2003.

  1. Per utilizzare i servizi offerti da Stellaria soc. coop. soc. può essere richiesta la compilazione di form di registrazione, contenenti campi per il conferimento dei dati personali obbligatori e facoltativi. Il conferimento dei dati non obbligatori è facoltativo; pertanto il loro mancato o parziale conferimento non impedisce di iscriversi e usufruire dei servizi. I dati personali richiesti da Stellaria per l’iscrizione ai servizi possono differire a seconda dei form di registrazione utilizzati.
  2. Stellaria provvede, in conformità con le vigenti disposizioni di legge in materia, alla registrazione dei file di log. Tali dati non consentono un'identificazione dell'utente se non in seguito ad una serie di operazioni di elaborazione e interconnessione, e necessariamente attraverso dati forniti da altri provider. Operazioni che potranno essere effettuate esclusivamente su richiesta delle competenti Autorità Giudiziarie, a ciò autorizzate da espresse disposizioni di legge atte a prevenire e/o reprimere i reati. Sul sito web “La bussola per navigare” sono utilizzati dei marcatori temporanei (cookie) che permettono di accedere al sito più velocemente. Per cookie si intende il dato informativo, attivo per la durata della connessione, che viene trasmesso da Stellaria al computer dell'utente al fine di permettere una rapida identificazione. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser, si avverte che tale disattivazione potrà rallentare o impedire l'accesso a tutto o parte del sito. L'invio da parte degli utenti/visitatori di propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, comporta l'acquisizione da parte di Stellaria dell'indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali, tali dati verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio, e verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui sia necessario per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori stessi.
  3. I dati personali, raccolti e conservati in banche dati di Stellaria sono trattati da dipendenti e/o collaboratori del titolare del trattamento in qualità di incaricati. Non sono oggetto di diffusione o comunicazione a Terzi, se non nei casi previsti dalla informativa e/o dalla Legge e, comunque, con le modalità da questa consentite.
  4. Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Stellaria non può farsi carico della responsabilità di qualsiasi accesso non autorizzato né dello smarrimento delle informazioni personali al di fuori del proprio controllo.
  5. Il titolare del trattamento dei dati è Stellaria soc. coop.soc., sede legale Contrada Valloscura di Capodarco n. 47, 63900 Fermo, che potrà utilizzarli per tutte le finalità individuate nella presente informativa.
    Gli utenti/visitatori hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D. Lgs. 196/03. In ogni momento attraverso il link di cancellazione automatica presente alla fine di ogni comunicazione, oppure attraverso l'invio della richiesta via posta oppure mail al seguente indirizzo info@stellaria.info, inoltre, esercitando il diritto di recesso da tutti i servizi sottoscritti, è possibile chiedere la cancellazione totale dei dati forniti.
  6. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti ai sensi dell'articolo 7 del Codice Privacy:
    1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
    2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
      a) dell'origine dei dati personali;
      b) delle finalità e modalità del trattamento;
      c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
      d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
      e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
    3. L'interessato ha diritto di ottenere:
      a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
      b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
      c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
    4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
      a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
      b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale